SEI IN > VIVERE BRINDISI > CRONACA
articolo

Decine di truffe agli anziani, colpi anche in Puglia: arrestati due napoletani

2' di lettura
12

I carabinieri della Compagnia di Osimo (An), assieme ai colleghi di Napoli e Bagnoli, hanno arrestato nel capoluogo campano un 38enne e un 45enne ritenuti responsabili di numerose truffe agli anziani commesse tra Marche, Abruzzo e Puglia.

Il provvedimento, emesso dal gip del Tribunale di Ancona su richiesta della locale Procura, è arrivato a conclusione delle indagini svolte dai carabinieri di Osimo, che hanno ricostruito una serie di truffe agli anziani messe a segno in circa quattro mesi nelle Marche, ma anche in Abruzzo e Puglia.

Le indagini erano partite dalla truffa subita da una donna di 83 anni che aveva consegnato ai malviventi gioielli del valore di 500 euro, somma richiesta per pagare una inesistente multa per una infrazione al codice della strada commessa dal nipote. I militari hanno ricostruito ben quaranta episodi, 37 truffe consumate e 3 tentate, tra novembre 2023 e febbraio 2024.

Il modus operandi era sempre lo stesso: un complice, con base a Napoli, contattava le anziane vittime su un telefono di rete fissa e qualificandosi come maresciallo dei carabinieri, finanziere o dipendente di un ufficio postale riusciva a convincerle che avrebbero dovuto consegnare a un collega soldi o gioielli necessari per pratiche burocratiche, spese legali o risarcimenti per incidenti stradali patiti da qualche loro parente, in realtà mai avvenuti.

I due arrestati avevano il ruolo di andare a casa delle vittime e prelevare le somme di denaro: uno faceva da autista e “palo”, l’altro si occupava materialmente della riscossione. Per le trasferte dalla Campania venivano usati veicoli sempre differenti, prevalentemente auto di grossa cilindrata prese a noleggio. Sono ancora in corso le indagini volte a identificare i complici dei truffatori. L’importo delle somme sottratte si aggira complessivamente intorno ai 200.000 euro.

I 40 reati contestati sono stati commessi nelle Marche, in Abruzzo e in Puglia, con ben 17 truffe nella sola provincia di Ancona: 2 nel capoluogo, 5 a Jesi, 3 a Fabriano, 2 a Loreto, 1 a Falconara Marittima, Osimo, Montemarciano, Filottrano, Cerreto d'Esi.

5 i colpi messi a segno in Abruzzo, nel Chietino: 3 a Vasto e 2 a San Salvo. In Puglia i truffatori hanno colpito 6 volte: 2 a Ostuni e Manfredonia, 1 a Bari e Sternatia.





Questo è un articolo pubblicato il 22-05-2024 alle 16:40 sul giornale del 23 maggio 2024 - 12 letture






qrcode