SEI IN > VIVERE BRINDISI > CRONACA
articolo

Ostuni, false fatture e contratti fittizi per prendere la disoccupazione: 19 denunciati

1' di lettura
50

Le Fiamme Gialle di Ostuni hanno sottoposto a controllo tre società operanti nel settore dei servizi e dell’edilizia che, negli anni dal 2019 al 2021, hanno posto in essere un giro di fatture per operazioni inesistenti per circa 250 mila euro: 19 le persone indagate

L’attività di indagine, delegata dalla Procura di Brindisi, ha consentito di accertare un sistema fraudolento incentrato sull’emissione ed utilizzo di fatture fiscali per operazioni inesistenti posto in essere dalle citate società locali che, attraverso appositi accordi di distacco del personale e contratti di appalto, avrebbero simulato la somministrazione di manodopera. Inoltre, l’attività di indagine svolta dai finanzieri ha evidenziato l’instaurazione, da parte di una delle società coinvolte, di 8 rapporti di lavoro dipendente “fittizi” al fine di consentire ad altrettanti soggetti di percepire indebitamente l’indennità di disoccupazione e, nel contempo, l’illecita fruizione del reddito di cittadinanza da parte di ulteriori 8 lavoratori dipendenti.

Complessivamente la Guardia di Finanza di Ostuni ha denunciato 19 persone: 3 rappresentanti legali di altrettante società, per aver emesso ed utilizzato fatture per operazioni inesistenti (per valore complessivo pari ad euro 250 mila euro), 8 soggetti per l’indebita percezione dell'indennità di disoccupazione (per un importo complessivo pari a circa 22 mila euro) e altre 8 persone per l’illecita percezione del reddito di cittadinanza (per un importo complessivo pari a circa 99 mila euro).



Questo è un articolo pubblicato il 23-05-2023 alle 12:45 sul giornale del 24 maggio 2023 - 50 letture






qrcode