Nuova aggressione ai danni di un autista della S.T.P., FILT CGIL di Brindisi: "Occorre migliorare la sicurezza"

2' di lettura 28/01/2023 - La FILT CGIL di Brindisi esprime tutte le proprie preoccupazioni in merito alle continue violenze e reiterate aggressioni ai danni del personale viaggiante del trasporto pubblico locale, non ultimo l’episodio verificatosi nella giornata di giovedì 26 gennaio 2023 ai danni di un autista della S.T.P. Brindisi.

Pertanto, a tutela dei propri iscritti e di tutti gli operatori che operano nel settore, chiede un intervento immediato alle Società di TPL, alle istituzioni e alle forze dell’ordine affinché vengano presi provvedimenti per scongiurare questi deplorevoli episodi, al fine di tutelare l’incolumità e la sicurezza del personale tutto.

Bisogna, a nostro avviso, monitorare e migliorare la sicurezza sui mezzi del trasporto pubblico, locale e regionale, per contrastare più efficacemente aggressioni e minacce al personale e agli utenti con strumenti condivisi, che rafforzino e rendano più efficace la pianificazione e l’attuazione di misure anche attraverso azioni di monitoraggio e coordinamento svolta dai prefetti.

Purtroppo, si lavora in un clima di paura e i lavoratori sono e si sentono soli e indifesi davanti a minacce, offese e violenze fisiche che si verificano da parte di alcuni utenti nei loro confronti.

Come sindacato abbiamo fin dall’inizio denunciato questa pericolosa situazione.

I lavoratori non sono pubblici ufficiali e devono essere supportati dalle aziende, dalle forze dell’ordine e dagli Enti Locali.

Bisogna prevedere misure specifiche a tutela della sicurezza. Tra queste la promozione della videosorveglianza, il progressivo isolamento del posto di guida degli operatori di TPL con cabine protette, la definizione di convenzioni per garantire più presenza a bordo su tratte a rischio aggressioni e canali dedicati per ricorrere in maniera più celere alla chiamata di soccorsi. Inoltre può contribuire una estensione del cosiddetto Daspo a quanti hanno manifestato condotte aggressive nei confronti del personale addetto al trasporto pubblico.

Nell’esprime solidarietà nei confronti dell’operatore di esercizio di Brindisi, coinvolto nell’aggressione accaduta ieri a Mesagne, la FILT CGIL si dichiara pronta a mettere in campo tutte le iniziative necessarie a tutela dei lavoratori e da subito disponibile a confrontarsi con le associazioni datoriali, istituzioni e forze dell’ordine.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-01-2023 alle 09:43 sul giornale del 30 gennaio 2023 - 28 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/dPBH





logoEV
qrcode