Asilo nido Modigliani, Oggiano (FdI): "Resta chiuso. Oltre 60 famiglie abbandonate e lavoratori a casa"

1' di lettura 22/11/2022 - Sono ormai passate diverse settimane da quando abbiamo denunciato l'accaduto, nella speranza che qualcuno potesse dare ascolto alle numerose famiglie dei bambini dell'asilo nido Modigliani, ma così non è stato! Nonostante il pericolo scampato, per i noti motivi di ammaloramento strutturale del soffitto, rimane il forte disagio sociale per i bambini, da poco inseritisi nell'ambiente scolastico, per le famiglie e per i lavoratori, che ancora attendono risposte.

La Cooperativa gialla, che attualmente gestisce la struttura, ha abbandonato i genitori dei bambini e le educatrici, ritirandosi in un incomprensibile silenzio. Questo è inaccettabile per la tutela dei diritti degli infanti e dei lavoratori del settore. Ad aggravare il quadro l'inspiegabile esclusione di oltre 60 famiglie dai voucher regionali per il pagamento della relativa retta e l'ulteriore ritardo della riapertura dell'Asilo, nonostante le promesse dell'Amministrazione Comunale.

Da parte nostra, convinti di questa battaglia, abbiamo chiesto una nuova urgente convocazione della Commissione Servizi Sociali alla presenza dell'assessore ai Servizi Sociali Isabella Lettori, del dirigente dei Servizi Sociali dott. Gabriele Falco e del Presidente del Consorzio per la Gestione dei Servizi Sociali Brindisi-San Vito nonché Sindaco di San Vito, Silvana Errico. L'asilo ad oggi risulta chiuso, e la mancata ammissione al finanziamento dei voucher regionali sta mettendo a dura prova la pazienza delle famiglie, provocando immani disagi. La cattiva gestione della cosa pubblica con un irresponsabile scaricabarile tra gli organi politico- amministrativi deputati alla gestione di tale delicato e sensibile servizio non può ricadere sulla pelle dei bambini e delle relative famiglie.

Lo afferma Massimiliano Oggiano, capogruppo FdI al Comune di Brindisi e alla Provincia






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-11-2022 alle 11:33 sul giornale del 23 novembre 2022 - 6 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dEbS





logoEV