Caro bollette, FIOM Brindisi: "Aumenti salariali e convenzioni aziendali con le società di distribuzione di energia"

2' di lettura 08/11/2022 - Negli ultimi mesi la situazione geopolitica internazionale ha portato ad un inasprimento dello stato di crisi economica generale gia` sollecitato dalla pandemia di Covid/19 che si protrae da ormai quasi tre anni.

I dati sull’ inflazione parlano di un indice oltre l’11% e le previsioni dei prossimi mesi non promettono nulla di positivo.

I lavoratori sono I piu esposti di tutti dovendo fronteggiare un carovita generale (*BOLLETTE<CARBURANTE<CARRELLO SPESA) senza precedenti nella storia recente.

Il decreto aiuti bis, trasformato in legge del 21/22 ha emanato una serie di provvedimenti per contrastare questo fenomeno.

Tali provvedimenti, nella fattispecie quelli che prevedono la possibilita` per i lavoratori di ricevere fino a 600 euro di fringe benefits utilizzabili per pagare le bollette e 200 euro da poter erogare ai lavoratori sotto forma di buoni benzina, sembrano essere strumenti finora totalmente ignorati dalle aziende. Ora vedremo quale sarà l’atteggiamento dei datori di lavoro dal momento che la circolare 35/E dell’Agenzia delle Entrate è stata pubblicata il 4novembre scorso, con tutte le istruzioni per elargire le somme ai dipendenti.

Come Fiom territoriale di brindisi, siamo pronti a rivendicare in primis aumenti salariali su tutti i fronti come dimostrano le piattaforme per i contratti di secondo livello presentati alle aziende.

Oltre a questo siamo impegnati azienda per azienda a contrattare l’applicazione degli strumenti legislativi a disposizione e invitiamo i grandi gruppi presenti sul territorio a stipulare delle convenzioni aziendali con le societa` di distribuzione di energia affinche` i lavoratori ottengano condizioni di mercato di miglior favore.

L’insieme di queste azioni, può a nostro avviso andare nella direzione di preservare la forza salariale di tutti i metalmeccanici non solo del territorio e pertanto, anche su questo argomento, come Fiom Cgil saremo impegnati in prima linea.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-11-2022 alle 10:17 sul giornale del 09 novembre 2022 - 6 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dBaD





logoEV