Crollo del soffitto dell’asilo nido comunale Modigliani di Sant’Elia, Oggiano (FdI): "Sindaco Rossi, la Città attende sue urgenti risposte"

4' di lettura 07/11/2022 - Crolla il soffitto dell’asilo nido comunale Modigliani di Sant’Elia! Tragedia sfiorata e 48 bambini (0-3 anni) incolumi per miracolo!

Oggi (5 novembre) a Brindisi si sarebbe potuto ripetere il dramma di San Giuliano di Puglia dove 20 anni fa morirono 27 bambini ed una maestra sotto le macerie del crollo di una scuola, ma in questo caso a causa di una scossa di terremoto! A Brindisi invece è venuto giù il soffitto a causa evidentemente di una manutenzione scarsa, se non proprio inesistente dell’asilo nido, con l’aggravante che le segnalazioni di infiltrazioni di acqua datate da parte degli operatori dell’asilo, con evidenti gocciolamenti nei vari ambienti, erano state fatte nel tempo ma evidentemente il Comune di Brindisi, come spesso succede, ha sottovalutato la cosa! Una buona dose di fortuna ha voluto che il soffitto venisse giù prima che i bambini prendessero possesso dei loro ambienti!

La cosa davvero singolare, per non dire inquietante, è il silenzio assordante del Sindaco e della sua Giunta su un fatto così grave, quasi a voler nascondere alla Città l’accaduto pensando forse di scrollarsi da dosso le evidenti responsabilità; eppure il sindaco Rossi, il più social degli ultimi anni, non perde mai occasione di comunicare/annunciare urbi et orbi anche la pur minima iniziativa, fosse anche la sostituzione di una semplice lampada! Evidentemente era, come tutt’ora è, impegnato a decantare le luci del nuovo Ostello della Gioventù, e/o è rimasto sul caicco di fronte alla scalinata delle colonne romane a cantare le bellezze di Brindisi! E mentre lui canta le scuole crollano!

Che a nessuno venga in mente di minimizzare e/o peggio giustificare l’accaduto con le avverse condizioni meteo delle scorse ore che hanno causato disagi e danni in alcune parti della Città perché il crollo del soffitto dell’asilo nido nulla c’entra con i forti venti: le forti piogge al massimo hanno rappresentato solo la stura per un crollo annunciato già da tempo! Eppure le scuole dovrebbero essere i luoghi più sicuri dove i nostri figli possano crescere, erudirsi e socializzare e dove l’attenzione della pubblica amministrazione non può e non deve lesinare sforzi e attenzioni quasi “morbose” alla sicurezza e salubrità delle stesse! A Brindisi invece le priorità sono altre!

Ora ci risparmi il Sindaco Rossi la solita litania dei progetti finanziati e/o da finanziare di opere pubbliche, dimenticando che ciò dovrebbe rappresentare la normalità che deve comunque fare il paio con una programmazione di manutenzione ordinaria e straordinaria che non può aspettare i lunghi tempi della burocrazia per arrivare alla cantierizzazione delle stesse, soprattutto nelle scuole e negli asili nido. La sicurezza di tali luoghi deve essere la priorità assoluta, e deve essere sempre garantita, ed è chiaro che qualcosa non funzionato come avrebbe dovuto, se si sono verificati episodi di questa gravità.

Come gruppo consiliare di Fratelli d’Italia chiederemo al Sindaco una immediata relazione sull’accaduto ed una urgente ricognizione sulle condizioni di sicurezza e salubrità di tutte le scuole di ogni ordine e grado di competenza del Comune di Brindisi, perché è evidente che quanto successo prima all’asilo nido di Santa Chiara ed oggi a quello di Sant’Elia, che fanno il paio con altre criticità riscontrate in altri edifici pubblici comunali, presuppone una mancanza di manutenzione programmata, o peggio fatta non a regola d’arte! Se ci sono delle responsabilità queste devono essere accertate e sanzionate: siano esse di natura politica che burocratica!

Dopo l’inagibilità dell’asilo nido comunale di Santa Chiara dello scorso anno, dopo la sicura chiusura per inagibilità dell’asilo nido comunale Modigliani di Sant’Elia, creando notevoli ed ulteriori disagi a decine e decine di famiglie (che pagano rette salatissime), dove verranno accolti i 48 bambini, dopo che già quelli dell’asilo nido di Santa Chiara erano stati assegnati sugli altri tre asili nido comunali? Quali saranno le condizioni igienico sanitarie visto l’evidente sovraffollamento a cui si andrà incontro? Sindaco Rossi la Città attende sue urgenti risposte!


da Massimiliano Oggiano

Capogruppo Consiglio Comunale di Brindisi FdI





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-11-2022 alle 10:16 sul giornale del 08 novembre 2022 - 8 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dAW4





logoEV