Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, On. Caroppo (Sud In Testa): "Governo conferma esclusione di Brindisi dagli investimenti del Just Transition Fund. Regione ed enti locali battano un colpo"

2' di lettura 14/12/2020 - Dichiarazione dell'On. Andrea Caroppo (Sud In Testa)

«La mia denuncia ed il conseguente invito del Commissario UE Ferreira sono rimasti inascoltati e le assicurazioni piovute da più parti si sono rivelate puntualmente infondate: anche con il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza il Governo conferma di non voler inserire l'area di Brindisi tra quelle destinatarie degli investimenti del JTF. La Regione Puglia batta un colpo e il sottosegretario Turco faccia seguire i fatti alle parole: Brindisi non può restare fuori».

É quanto chiede in una nota l'On. Andrea Caroppo, eurodeputato componente della Commissione Industria, Energia e Ricerca, che a febbraio denunciò come nell'annex D del Country Report Italy 2020, relativo alla distribuzione in Italia degli investimenti del Just Transition Fund 2021-2027 collegato al c.d. Green New Deal, non era individuata l'area di Brindisi.

«Il 26 marzo, rispondendo alla mia interrogazione sul punto (n. 1211/2020 del 28.2.2020), la Commissione UE aveva manifestato la sua disponibilità a inserire Brindisi tra i territori destinatari degli interventi precisando che, però, sono gli Stati membri (insieme alle autorità locali) a redigere i piani territoriali per gli investimenti ed a individuare, dunque, le aree destinatarie delle misure.

Nonostante ciò nulla si è mosso. Anzi - spiega Caroppo - il Governo ha continuato imperterrito a lavorare solo per le aree di Taranto e del Sulcis e mai per Brindisi, considerato che prima (il 30 marzo) ha chiesto alla Commissione l'assistenza tecnica congiunta per la redazione di piani territoriali che non contemplavano Brindisi (ma solo Taranto e il Sulcis) e, oggi, ha elaborato il piano per gli investimenti UE, Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, che conferma ancora una volta come Brindisi non rientri nelle azioni del JTF (per le quali sono individuate solo Taranto e il Sulcis).

A questo punto suonano quasi canzonatorie la parole pronunciate non più di dieci giorni fa dal sottosegretario Turco circa l'opportunità di conciliare più strumenti di finanziamento e progettazione per Brindisi e Lecce (compreso il JTF) se è il suo stesso governo a escludere l'area di Brindisi dagli investimenti messi in campo dall'UE. Così come si rivelano gravi dinanzi all'ostinato procedere del Governo il silenzio e la superficialità della Regione e delle altre autorità locali - conclude Caroppo».


da Andrea Caroppo

Euro Parlamentare 





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-12-2020 alle 08:57 sul giornale del 10 dicembre 2020 - 162 letture

In questo articolo si parla di politica, bari, lecce, Taranto, foggia, brindisi, lega, puglia, regione puglia, salvini, bat, comunicato stampa, Andrea Caroppo, Sud in Testa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bFbO